Summertime (2020)

Summertime: una storia d’amore estivo

Recensione della serie tv adolescenziale Summertime (2020) di Netflix, ispirata a Tre Metri sopra il cielo di Moccia
summertime locandina

Summertime

Titolo originale: Summertime

Anno: 2020

Paese di Produzione: Italia

Genere: Drammatico

Casa di produzione: Cattleya

Casa di distribuzione: Netflix

Durata: 43 minuti

Ideata da: Mirko Cetrangolo, Anita Rivaroli

Regia: Lorenzo Sportiello, Francesco Lagi

Stagione: 1

Episodi: 8

Attori: Coco Rebecca Edogamhe, Ludovico Tersigni, Andrea Lattanzi, Amanda Campana, Giovanni Maini, Alicia Ann Edogamhe, Caterina Biasiol, Thony, Mario Sgueglia

Trailer italiano di Summertime

Recensione di Summertime

La nuova serie targata Netflix è “Summertime” prodotta da Cattleya è ispirato a Tre metri sopra il cielo di Federico Moccia per la scelta di raccontare un amore impossibile, ma per il resto la serie televisiva si differenzia dalla vicenda narrata nel romanzo. La serie è stata trasmessa in streaming il 29 aprile 2020.

Trama di Summertime

Summertime è ambientata nella riviera romagnola, precisamente a Cesenatico, è estate, aprono i lidi, gli stabilimenti si preparano per l’arrivo di famiglie e turisti, i ragazzi animano la costa adriatica sfrecciando con gli skateboard. La protagonista si chiama Summer, nome di cui si ispira la serie, ha 18 anni ed è diversa dalle altre ragazze: non ama l’estate e non le piace essere omologata alla massa, vuole essere il buon esempio per la madre e per la sorella, un giorno d’estate conosce un ragazzo Ale, ventenne romano, vive in Emilia-Romagna perché vuole inseguire il suo sogno: correre in moto.

I due ragazzi, Summer e Ale si conoscono giorno dopo giorno anche se caratterialmente sono diversi ma come si dice gli opposti si attraggono infatti passeranno l’estate più bella della loro vita

Analisi di Summertime

Summertime è un racconto d’amore anzi il racconto di un amore d’estate; il cast è composto da ragazzi giovani e, per alcuni di questi è il loro primo debutto nel grande schermo, la serie è formata da 8 episodi, ogni episodio ha una durata di 40 minuti circa, il genere è un quello drammatico. Il regista è Lorenzo Sportiello e il suo obiettivo è di raggiungere un ampio pubblico e non solo di giovanissimi. Lo stile narrativo gira sull’amore, sull’amicizia e sulla famiglia, poiché la storia d’amore e d’amicizia tra Summer e Ale è il fulcro della storia. Per quanto riguarda la musica, la colonna sonora è scritta da Giorgio Poi, i brani che si sentono all’interno della serie sono firmati da Francesca Michielin, Achille Lauro, Salmo.

Come abbiamo detto il cast è formato da ragazzi inesperti, ma nonostante tutto sono riusciti a convincere il pubblico grazie alla loro interpretazione e presenza scenica. Uno degli attori conosciuto è Ludovico Tersigni. Infine, La fotografia ha colori caldi che vanno a richiamare la stagione estiva, come l’estate calda, troviamo sfumature di azzurro come il cielo d’estate, giallo come il sole che splende sopra la spiaggia e rosso come la storia d’amore di Summer e Ale.

La serie, con la sua semplicità, fa appassionare il pubblico a casa facendo ricordare un’estate vissuta, vecchi amori estivi e vecchie amicizie.

Note positive

  • I due personaggi: Ale e Summer
  • Storia d’amore lineare
  • Fotografia

Note negative

  • Similitudini al film tre metri sopra il cielo

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter