"Will...Will....Will!! (cit. Stranger Things)

Stranger Things ( La recensione della prima e seconda stagione) è una serie televisiva fantascientifica, iniziata nel 2016, ideata dai fratelli Duffer per Netflix

“Stranger Things” (Cose estranee), un titolo interessante e senza ombra di dubbio nessun titolo fu più azzeccato ed attinente alla trama ed al contesto di tutta la Serie Tv,e poi diciamocelo è uno dei titoli più accattivanti degli ultimi anni,solo a sentirlo nominare innesta un input al guardare la Serie.

Estraneo…termine che descrive in otto lettere gran parte della Serie,in quanto tutto il successo che la serie ha avuto lo deve principalmente alla sua partiolarità,alle sue stranezze.

“Cose” è l’unica definizione che si può dare a determinati elementi e a determinati personaggi,poichè sconosciuti a noi umani, ovvero”estranei“, e qui troviamo il collegamento che lega perfettamente queste due semplici parole a primo impatto, ma dietro al termine “Cose Estranee”  sono nascosti mille significati. Stranger Things è tutto questo.

Seppur possa sembrare una serie fantasy,ed irrealistica,in realtà non è altro che un insieme di azioni,emozioni e avvenimenti tipicamente umani in un universo parallelo contenente elementi inumani.

Il tema ricorrente nella serie è l’amore,emozione umana,che poi mischiata alle mille avventure fantasy crea un binomio realismo-irrealismo in Stranger Things che rende la serie unica ed inimitabile.

Stranger Things 1 e 2 stagione- recensione -l'occhio del cineasta poster

La Serie, ambientata negli anni ottanta nella città fittizia di Hawkins nell’Indiana, è incentrata sugli eventi legati alla misteriosa sparizione di un bambino e all’apparizione di una bambina dai capelli rasati dotata di poteri psichici fuggita da un laboratorio segretissimo. Mille e mille inquietanti misteri aspettano il nostro piccolo gruppo di giovani amici, i quali non sono assolutamente preparati ad affrontare queste terribili sfide.

Respira girasole, arcobaleno, 3 a destra. 4 a sinistra, 450. (cit. Stranger Things)

Uno dei punti forti della Serie è sicuramente l’ambientazione,caratterizzata da un’atmosfera che ricorda perfettamente gli anni 80: punto forte di tutta l’ambiente è sicuramente la Sala giochi “arcade”che viene vista varie volte nel corso della Serie, tipico svago dei ragazzi degli anni 80, che riesce a dare quasi un senso di nostalgia verso quei tempi ormai perduti.

Il cast è semplicemente perfetto.

Stranger Things 1 e 2 stagione- recensione -l'occhio del cineasta

 

Finn Wolfhard è fantastico nel ruolo di Mike,e diciamocelo chiunque lo invidia in questo momento,ha preso parte alla serie tv piu vista del 2017,ed al film più visto del 2017,It ,diciamo che questo ragazzo ha fatto molta strada e chissà dove potrà arrivare.

La star assoluta della serie è sicuramente Millie Brown,nel ruolo della bimba con i superpoteri fuggita da un laboratorio,la cossidetta”Eleven”. Millie sembra veramente a suo agio nel suo personaggio introverso,strano,e quasi apatico,e rende “Undici” uno dei punti di forza della Serie caratterizzando il personaggio con delle espressioni perfette per il contesto; Milly anche se solo tredicenne ha fatto il suo debutto con qualche apparizione nota, ad esempio in Grey’s Anatomy ed ora ha sfondato del tutto con Stranger Things, ed ha ottenuto una parte in “Godzilla” film che uscirà nel 2019,complimenti a lei.

Stranger Things 1 e 2 stagione- recensione -l'occhio del cineasta1

Potrei stare ore ed ore ad elencare tutti gli eccellenti attori presenti nella Serie,ma preferisco semplicemente dire che tutti hanno svolto il proprio lavoro pressochè perfettamente.

Ok cast perfetto,ottima ambientazione e trama originale,ok anche la regia,ma il finale? Un finale c’è stato, ma visto l’annuncio della terza stagione per gli inizi del 2019, non l’ho valutato in quanto non è il finale di tutta la storia ma solo di un capitolo.

Questa Serie Tv vale? Assolutamente si.

Vedetela non ve ne pentirete,e anzi ve ne innamorerete,ha tutto ciò che serve per appassionarvi e sopratutto non ha eguali in quanto unica nel suo genere,nella trama e nell’ambientazione.

Su una scala da 1 a 10 la valuto con un 9.5 per ora,e chissà se magari con una terza ragione fatta bene che darà un vero finale a tutta la storia, aumenterò il mio voto al 10, alla perfezione.

Un amico è qualcuno per cui faresti tutto, gli presti le cose fighe che hai, tipo fumetti e figurine. E mantiene sempre le promesse. Soprattutto se fatte con lo sputo. Una promessa con lo sputo significa che non tradisci mai la parola data. È un vincolo. ( cit. Stranger Things)

Stranger Things 1 e 2 stagione - recensione -l'occhio del cineasta2

 

Note positive:

  • L’originalità della storia
  • La sua ambientazione e la regia
  • La prova attoriale di tutto il cast

Note negative:

  • Non sono presenti fino ad ora!

Consigliata: Assolutamente si

 

Alessandro De Luca