Il Grande Passo: Quando vale la pena sognare

Il grande passo locandina

Il Grande Passo

Titolo originale: Il Grande Passo

Paese di Produzione: Italia

Anno: 2019

Genere: commedia, fantascienza

Casa di produzione: Ipotesi Cinema, Stemal Entertaiment, Rai Cinema

Distribuzione: Tucker Film, Vision Distribution Italia

Durata: 96min

Regia: Antonio Padovan

Sceneggiatura: Antonio Padovan, Marco Pettenello

Montaggio: Paolo Cottignola

Fotografia: Duccio Cimatti

Musica: Pino Donaggio

Attori: Stefano Fresi, Giuseppe Battiston, Flavio Bucci, Francesco Roder, Camilla Filippi, Vitaliano Trevisan, Roberto Citran, Teco Celio, Luisa De Santis, Pascal Zullino

Trailer Italiano del film – Il Grande Passo

Recensione Il Grande Passo

Presentato nel 2019 al festival di Torino e ripresentato nel 2020 al Shorts International Film Festival, evento tenutosi completamente online, il primo film scritto e diretto da Antonio Padovan con i due fantastici protagonisti Stefano Fresi e Giuseppe Battiston, racconta una storia tra fantascienza e realtà tra comicità e drammaticità con un messaggio chiaro e ben preciso: Credere nei propri sogni.

-Vado sulla Luna.-

-Tu veramente vuoi andare sulla Luna con questo scaldabagno-

-Tu pensi che sono matto vero?-

Dario (Giuseppe Battiston) e Mario (Stefano Fresi) – Il Grande Passo

Trama Il Grande Passo

Due fratelli così diversi e un unico grande sogno andare sulla Luna

I fratelli Cavalieri, nel folle tentativo, si ritroveranno da soli contro tutto e tutti ma impareranno a conoscersi nel profondo come non hanno mai fatto, inseguendo una magnifica Utopia

Un giorno Dario prova ad andare sulla Luna ma il tentativo fallisce generando un incendio nei campi dei vicini i quali infastiditi dell’accaduto denunciano l’uomo. L’unico familiare reperibile è Mario, fratellastro di Dario, il quale possiede una ferramenta a Roma che lascerà per andare nel Polinese per decidere, insieme a un avvocato, il destino del proprio fratellastro.

Arrivato dall’avvocato Mario viene a conoscenza di tutto quello che riguarda il fratellastro, ritenuto pazzo da tutti gli abitanti del paese per la sua speranza e convinzione di poter un giorno andare autonomamente sulla Luna. Saputo ciò Mario decide di rinchiuderlo in una struttura per malati mentali ma dopo aver iniziato un rapporto di conoscenza con Dario decide di dare fiducia al sogno del fratello e di aiutarlo nella sua realizzazione.

-La sai la differenza tra gli uomini e gli animali?-

-Il Cervello?-

-I sogni! Noi abbiamo sempre qualcosa di grande da inseguire-

Dario (Giuseppe Battiston) e Mario (Stefano Fresi) – Il Grande Passo

Analisi Il Grande Passo

Un film sicuramente pieno di stranezze con personaggi e situazioni fuori dal comune, che però ruotano perfettamente attorno a un unico grande e apparentemente impossibile sogno, raggiungere la Luna. In Il grande Passo, Padovan riesce a costruire attorno ai due protagonisti, Battiston e Fresi, due ruoli ben funzionali alla narrazione grazie alla caratterizzazione opposta dei due fratelli che hanno una mentalità completamente divergente l’uno dall’altro. Il primo è il ruolo del visionario, di colui che basa la sua intera esistenza in base a un sogno, il suo sogno che, se anche sembra impossibile da realizzare, non viene mai mollato lottando contro tutto e tutti con una forza interiore immensa e imperterrita. Forse anche per questi motivi il suo carattere è eccentrico e ossessivo verso il suo progetto risultando molte volte arrogante nei confronti delle altre persone del paese i quali gli danno il soprannome di “Luna Storta”.

Il secondo è un uomo semplice che si gode le piccole gioie della vita e che la vive giorno per giorno senza un vero scopo, ma che sa ascoltare e comprendere i sogni del fratello e che dopo dei giorni passati con quest’ultimo capisce quanto questo progetto sia importante e decide di aiutarlo.

Come si potrebbe intuire il punto forte di questo film sono senza dubbio i due protagonisti, che insieme riescono a darci una interpretazione fantastica di una famiglia fuori dal comune. Padovan crea una famiglia sicuramente disfunzionale e utilizza le vari situazioni a scopi comici anche se molte volte sembrano troppo forzate per queste situazioni e questi momenti di comicità non ottengono l’emotività sperata ma ricadono in un area di malinconia amplificata e sottolineata dalla musica del maestro Pino Donaggio

Uno dei difetti di maggior rilievo dell’opera risulta il contorno che ruota intorno al mondo dei protagonisti della storia che risulta solamente abbozzato e mai spiegato completamente o approfondito con quale personaggio secondario, il tutto ruota incessantemente sul dramma familiare che diviene l’unica colonna portante del film

Ma la cosa che rende Il Grande Passo un buon film è il sogno dell’andare nello spazio che, con uno stile simile a quello di Spielberg, ci regala due sequenze spettacolari del lancio del razzo verso la Luna.

Aspetti Positivi:

  • La coppia Giuseppe Battiston e Stefano Fresi che ci regalano una delle migliori coppie del cinema italiano degli ultimi anni
  • Le due sequenze spettacolari che aprono e chiudono il film
  • Trama coinvolgente e che funziona

Aspetti Negativi:

  • Scene comiche che non sempre funzionano
  • I personaggi secondari sono abbozzati e non approfonditi

Rimani in contatto con noi!

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti alla nostra newsletter