HOCUS POCUS

Hocus Pocus: le streghe di Salem sono tornate

hocus-pocus

Hocus Pocus

Anno: 1993

Paese di produzione: Stati Uniti d’America

Genere: commedia, fantastico

Casa di produzione: Walt Disney Pictures

Durata: 96 min

Regia: Kenny Ortega

Sceneggiatura: Mick Garris, Neil Cuthbert

Montaggio: Peter E. Berger

Fotografia: Hiro Narita

Musiche: John Debney

Attori: Bette Midler, Sarah Jessica Parker, Kathy Najimy, Omri Katz, Thora Birch, Vinessa Shaw, Jason Marsden, Sean Murray, Stephenie Faracy, Charles Rocket, Doug Jones

Trailer in lingua originale di Hocus Pocus

Trama di Hocus Pocus

Non ho perso il tocco, sorelle!”

Winifred – Hocus Pocus

31 ottobre 1963, Massachusetts (vicino a Salem). Le tre sorelle streghe Winifred, Mary e Sarah rapiscono la bambina Emily Binx allo scopo di risucchiarle la linfa vitale per ringiovanire. Scoperto cosa hanno intenzione di fare, Thackery, il fratello, raggiunge la casa delle streghe per salvarla, ma alla fine verrà trasformato in un gatto nero immortale. Grazie a un amico del ragazzo che aveva avvertito la comunità, le tre streghe verranno catturate e impiccate.

Trecento anni dopo, nella giornata di Halloween, giunge nella nuova città Max insieme alla sua famiglia e alla sorellina Dani. Il ragazzo, un adolescente poco entusiasta del trasferimento, fin da subito dichiarerà di non credere alla storia delle sorelle Sanderson. La sera stessa Max, insieme alla sorellina e a una compagna di classe conosciuta la mattina stessa, Allison, si intrufolano nella vecchia casa delle sorelle ora adibita a museo. Per provare che si tratta di una farsa, il ragazzo accende una candela dalla fiamma nera, facendo resuscitare le streghe. Winifred, prima di morire, aveva infatti fatto un incantesimo: se un giovane vergine avesse acceso la candela dalla fiamma nera, le streghe per una sera sarebbero ritornate in vita. Ma le Sanderson non si accontenteranno di una sola serata. Il loro scopo è quello di catturare Dani per succhiarle la linfa vitale, in modo da ritornare in vita per sempre. I tre ragazzi, scortati dal gatto nero parlante Binx (il ragazzo che era stato precedentemente trasformato), dopo aver rubato il libro degli incantesimi delle streghe, cercheranno di mettere una fine a questa storia.

Recensione di Hocus Pocus

Hocus Pocus è un film di genere commedy-fantasy diretto dal regista Kenny Ortega e distribuito dalla casa di produzione Walt Disney Pictures. Il lungometraggio vede come protagoniste Bette Midler, Sarah Jessica Parker e Kathy Najimy nei panni delle perfide streghe Sanderson. L’idea del progetto nasce in una notte quando il produttore David Kirschner, insieme alla figlia piccola, vedono il gatto nero dei vicini allontanarsi. È in quel momento che l’uomo inventa la storia di come il felino fosse stato una volta un ragazzo, trasformato da tre streghe 300 anni fa. Sceneggiato da Mick Garris e Neil Cuthbert, il film viene acquistato dalla Walt Disney nel 1984, con il nome provvisorio Disney’s Halloween House e con protagonisti dei dodicenni. Mick Garris e David Kirschner, dopo aver proposto il progetto a Steven Spielberg (che rifiuta in quanto vedeva la Disney la principale rivale della sua casa di distribuzione, ossia la Amblin Entertainment), cambiano il nome in Hocus Pocus, affidando successivamente la pellicola al direttore artistico Kenny Ortega.

Con un badget di 28 milioni di dollari, il film è stato distribuito in America per la prima volta il 16 luglio 1993. Al momento della sua uscita, Hocus Pocus ha ricevuto recensioni contrastanti, non riuscendo a riscuotere successo nemmeno al botteghino, facendo perdere alla Disney 16,5 milioni di dollari. Nonostante il poco entusiasmo, il film venne trasmesso ogni anno sui canali Disney Channel e Freeform, facendolo riscoprire al pubblico e determinando un picco annuale nelle vendite di home video durante la stagione di Halloween, facendolo diventare un cult classico. È in fase di sviluppo per Disney+ un sequel diretto da Adam Shankman e sceneggiato da Jen D’Angelo.

Hocus Pocus: storia di streghe

Sento odor di frugoletti!”

Mary – Hocus Pocus

Tremate tremate, le streghe son tornate! Come ben sappiamo, il 31 ottobre si festeggia Halloween, altresì chiamata anche la festa dei morti o la notte delle streghe. E come vuole la tradizione, ogni anno per televisione vengono trasmessi i film che hanno fatto la storia, dai toni macabri o terrificanti, con protagonisti vampiri, licantropi o streghe. Hocus Pocus, nonostante sia stato accolto freddamente dalla critica e al botteghino, è diventato nel corso degli anni un cult classico, tanto da venire ancora trasmesso.

La storia di queste tre streghe, il cui scopo principale è far sparire tutti i bambini del quartiere per rubare a loro la linfa vitale per ringiovanire, è ambientata ai giorni nostri. Dopo ben trecento anni, infatti, queste sorelle ritornano in vita grazie a Max (interpretato da Omri Katz) un giovane ragazzo vergine che cerca di fare colpo sulla sua compagna di classe. In una scena in particolare, possiamo vedere le Sanderson meravigliarsi di come le cose siano cambiate a Salem, di come il tempo sia passato dall’ultima volta che si sono trovate lì, tanto da non riuscire a capire che cosa sia quell’asfalto nero che si trova sul loro passaggio. Questa sequenza, per chi non lo sapesse, verrà riproposta diciannove anni dopo nella pellicola Dark Shadow con Johnny Depp, dove appunto interpreta un vampiro liberato dalla sua tomba centonovantasei anni dopo.

Hocus Pocus, nonostante pecchi per quanto riguarda la questione effetti speciali, ritenuti forse troppo “casarecci”, risulta essere un ottimo film per famiglie, complici anche le gang divertenti che ci vengono offerte dal trio formato da Bette Midler, Sarah Jessica Parker e Kathy Najimy. Allo stesso tempo, è una pellicola che ci fa riflettere offrendoci una morale: se si ama una persona, si cercherà sempre di mettere il suo bene davanti al nostro. Lo sa bene Thackery, che per ben trecento anni ha vissuto con il rimpianto di non essere riuscito a salvare in tempo la sorellina, e lo sa Max, che per salvare Dani dalle perfide streghe, decide di assumere la loro pozione e di sacrificarsi.

Merita inoltre di essere menzionata la colonna sonora, composta e diretta da John Debney, e dove nel lungometraggio raffigurano due canzoni in particolare, interpretate da Midler e Parker. Sto parlando di I put on spell on you, singolo della cantante Nina Simone ma rivisitata in chiave halloweeniana e della traccia Sarah’s Theme, dalla melodia dolce/amara, utilizzata per richiamare i fanciulli nella tana delle incantatrici.

Note Positive:

  • trama originale
  • le meravigliose e divertenti interpretazioni di Midler, Parker e Najimy
  • colonna sonora

Note Negative:

  • effetti speciali, risultati troppo “casarecci”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.