Dracula di Bram Stoker: Un’opera sublime e senza tempo

Dracula di Bram Stoker film locandina

Dracula di Bram Stoker

Titolo originale: Bram Stoker’s Dracula

Anno: 1992

Genere: Horror, drammatico, sentimentale

Paese di produzione: Stati Uniti d’America

Lingua originale: Inglese

Distribuzione: Warner Bros

Durata: 122 minuti

Regia: Francis Ford Coppola

Fotografia: Michael Ballhaus

Montaggio: Nicholas C. Smith, Glen Scantlebury, Anne Goursaud

Attori: Gary Oldman, Winona Ryder, Anthony Hopkins, Keanu Reeves, Richard E. Grant, Cary Elwes, Bill Campbell, Sadie Frost, Tom Waits, Monica Bellucci, Jay Robinson

Recensione di Dracula di Bram Stoker

Dracula di Bram Stoker” è un film di genere horror, drammatico e sentimentale del 1992 diretto da Francis Ford Coppola (“Apocalypse Now”, “Il Padrino”, “Il Padrino – Parte II”). Il film è tratto dall’omonimo romanzo “Dracula” del 1898 dello scrittore Bram Stoker.

Trama di Dracula di Bram Stoker

1462, la chiesa è minacciata dagli attacchi sempre più frequenti dei turchi. Il cavaliere del sacro ordine del dragone, Vlad Draculia III di Valacchia, si schiera a difesa della chiesa nella lotta contro gli invasori. Tornato a casa in Transilvania, il cavaliere scopre l’amara verità: sua moglie Elisabetta si è tolta la vita dopo aver ricevuto una lettera nella quale c’era scritto che il suo amato era morto in battaglia. A far diventare ancora più drammatica la situazione, la chiesa comunica di non poter concedere il perdono e il riposo eterno a chi si è suicidato. Vlad, in preda al dolore e all’ira, decide di rinnegare la fede riposta nell’ordine della chiesa e viene colpito da una maledizione che lo tramuta in un vampiro.

Quattro secoli dopo, Jonathan Karker, un avvocato di Londra, si reca in Transilvania al fine di gestire gli investimenti di uno strano cliente, il conte Dracula. Jonathan si trova, suo malgrado, prigioniero del conte il quale, dopo aver visto per caso una foto della promessa sposa dell’avvocato Mina Murray, decide di raggiungere Londra in quanto è convinto che la donna sia la reincarnazione della sua amata Elisabetta. Sarà un viaggio lungo e difficile nel quale le forze del bene si scontreranno con le forze del male in una battaglia mortale.

Analisi di Dracula di Bram Stoker

Il film inizia con il presentare allo spettatore la figura del cavaliere Vlad Draculia III di Valacchia, il quale è impegnato a combattere l’invasione turca in Europa oltre nel proteggere la chiesa dagli invasori mussulmani. Dopo essere riuscito a tornare a casa, scopre che la sua amata sposa si è suicidata buttandosi da una delle finestre del castello, dopo aver ricevuta una missiva la quale comunicava la falsa morte del cavaliere. A rendere la situazione ancora più triste, la chiesa comunica che non può concedere il perdono a chi ha deciso di togliersi la vita. Il cavaliere, colmo di rabbia, rinnega la chiesa e viene maledetto diventando così una creature mortale, un vampiro.

La trama di Dracula di Bram Stoker è ben costruita e ogni tassello della storia combacia perfettamente l’uno con l’altro. Lo spettatore è totalmente rapito, ipnotizzato e coinvolto dalla storia che viene trova narrata davanti a sé perdendosi in ogni particolare narrativo e fotografico, in cui nulla è realmente lasciato al caso. La durata della pellicola del resto è abbastanza lunga, quasi due ore e mezza, ma la stessa non risulta pesante anzi il tempo passa velocemente grazie al modo in cui vengono narrati gli avvenimenti, il tutto sostenuto da un ottimo ritmo pieno di suspense e di fascino.

La drammaturgia realizzata la Coppola è in grado di andare a mescolare vari generi cinematografici passando da un climax horror a uno più preponderante drammatico e sentimentale, attraverso una solida sceneggiatura che pur giocando con i vari generi risulta altamente verosimile e funzionale ai momenti mostrati sullo schermo. Il risultato che esce fuori da Dracula di Bram Stoker è un assoluto capolavoro, una vera e propria poesia curata in ogni minimo dettaglio, in cui tutto riesce a incollare allo schermo lo spettatore anche grazie agli innumerevoli colpi di scena che troviamo durante la visione. La storia è supportata da degli ottimi personaggi tridimensionali e ben costruiti, ognuno di loro riesce a trasmettere qualcosa allo spettatore, creando un vero e proprio legame. Inoltre, ogni personaggio è importante per la storia e il regista ha saputo ben caratterizzare ogni aspetto del loro carattere e del loro modo di agire. Entrando nel dettaglio, è possibile identificare quali siano i personaggi chiave della pellicola:

  1. Conte Dracula. Interpretato da un magistrale Gary Oldman, il suo è un personaggio ambiguo, pericoloso, manipolatore ed è il signore delle tenebre. L’attore ha saputo regalarci una meravigliosa prova recitativa, rendendo il suo Dracula indimenticabile e sublime. Oltre alla parte come dire demoniaca, è possibile intravedere anche una parte romantica e sentimentale nel vampiro Dracula, quasi ad intravedere un debole residuo di anima. E’ possibile sentire il dolore e la tristezza che prova la creatura nell’aver perso la su amata, e questo lo fa quasi entrare nel cuore dello spettatore, il quale riesce a dimenticare per un attimo la sua vera natura;
  2.  Mina Murray. Interpretata da una fantastica Winona Ryder. Nel film interpreta due ruoli fondamentali: Elisabetta, l’amore perduto di Dracula, e Mina, la promessa sposa dell’avvocato Jonathan. La prova recitativa dell’attrice è meravigliosa, al fine di rendere il suo personaggio molto dolce e in cerca di costante protezione. C’è da dire, però, che Mina è dotata anche di una forte forza d’animo e cerca sempre di agire nel giusto. Anche con lei è possibile creare un legame molto forte, e lo spettatore si troverà a tifare per lei e a combattere al suo fianco contro le svariate minacce che si nascondono nell’ombra.
  3. Jonathan Harker. Interpretato da un magnifico Keanu Reeves. Jonathan è un avvocato il quale è imprigionato dal conte Dracula nel suo tenebroso castello. Il suo è un personaggio forte e non perde le speranze nemmeno nelle situazioni più drammatiche, e cercherà in tutti i modi di tornare dalla sua amata Mina e farà di tutto per proteggerla dal vampiro. Lo spettatore si troverà coinvolto pienamente con Jonathan in varie situazioni, e entrambi dovranno trovare un modo di scappare e di mettersi in salvo dalle grinfie di creature nascoste ovunque nel castello.

Insieme a questi tre personaggi, è possibile individuarne altri di spicco come il professor Abraham Van Helsing interpretato da un fantastico Anthony Hopkins, il quale fornisce alla pellicola una piccola vena comica e di leggerezza, senza mai cadere però nella stupidità. Come è possibile notare, il film è composto da un cast eccezionale e di altissimo livello, il quale ha contribuito a dare una qualità maggiore al prodotto finito. Il tutto è supportato da una musica saggiamente utilizzata in ogni sequenza e da degli splendidi trucchi e costumi impiegati. La combinazione di tutti questi elementi eleva la pellicola a un livello superiore, quasi impossibile da raggiungere da altri prodotti dello stesso genere.

Dracula di Bram Stoker” può essere considerato una perla del genere horror ed è senza ombra di dubbio un cult che tutti dovrebbero guardare. E’ un film ricco di poesia ed è un’opera meravigliosa che lascia lo spettatore senza parole per la sua immensa bellezza e raffinatezza. Ne consiglio vivamente la visione, e vi posso assicurare che non rimarrete assolutamente delusi. Fatevi accompagnare e cullare per tutta la durata del film dal conte Dracula, prestate attenzione alla sua storia perché, a volte, si può diventare cattivo a causa di fattori esterni al di fuori del nostro controllo, e l’anima viene oscurata in attesa di qualcuno che ci venga a salvare. Buona visione mie cari amici e attenzione ai morsi sul collo!

Note Positive

  • Ambientazione
  • Storia
  • Attori
  • Personaggi
  • Musiche
  • Effetti e trucchi

Note Negative

  • Nulla di particolare