Collateral Beauty: Superare il lutto

Collateral Beauty (2016) Locandina film

Collateral Beauty

Titolo originale: “Collateral Beauty”

Anno: 2016

Paese: Stati uniti

Durata: 105 min.

Genere: drammatico, sentimentale

Regia: David Frankel

Sceneggiatura: Allan Loeb

Casa di produzione: Overbrook entertainment, Village roadshow pictures, Ratpac-Dune entertainment

Fotografia: Maryse Alberti

Musica: My heal Danna, Theodore Shapiro

Attori: Will Smith, Keira Knightley, Edward Norton, Kate Winslet, Helen Mirren, Michael Pena, Naomi Harris, Jacob Latimore.

Trailer Ita di Collateral Beauty

Trama di Collateral Beauty

Il dirigente pubblicitario Howard Inlet è ridotto a uno stato clinicamente depresso, border-line, solitario e con tendenze suicide dopo la morte tragica della sua giovane figlia. I suoi amici e partner commerciali Whit Yardshaw, Claire Wilson e Simon Scott, che lui ha allontanato, temono per la sua salute mentale così come per il futuro della loro azienda, dato che il comportamento irregolare di Howard è costato loro numerosi mancati profitti e li ha lasciati sull’orlo del fallimento. L’unico modo che hanno per uscire da questa situazione è vendere l’azienda. A questo scopo i tre amici assumono un investigatore privato, Sally Price, per acquisire la prova che Howard è inadatto a gestire la società: l’unico modo per poter vendere, essendo lui socio di maggioranza e contrario alla vendita.

Sally scopre delle lettere che Howard ha scritto a dei concetti astratti come: “Amore”, “Tempo” e “Morte”.

Whit, Claire e Simon assumono un trio di attori: Aimee, Raffi e Brigitte – che incontreranno Howard impersonando “Amore”, “Tempo” e “Morte”, rispondendo alle sue lettere. Sally registrerà un video di questi incontri e poi cancellerà digitalmente le sagome di Aimee, Raffi e Brigitte per far apparire Howard mentalmente squilibrato, permettendo ai soci di vendere la società. In preparazione per il loro ruolo, Aimee, Raffi e Brigitte trascorrono del tempo con Whit, Claire e Simon, che stanno attraversando problemi personali nella propria vita: Whit sta lottando per ristabilire il contatto con la figlia Allison, che lo incolpa del divorzio con la madre; Claire è alla ricerca di donatori di sperma per concepire un bambino dopo aver trascurato la sua vita privata per anni; Simon sta combattendo il cancro in segreto, già presentatosi in passato, senza rivelarlo alla moglie che ha appena partorito un figlio. Oltre a lavorare per loro, i tre attori daranno loro consigli e li spingeranno a risolvere le loro situazioni di vita.

Spoiler

Nel frattempo Howard inizia con riluttanza a frequentare un gruppo di sostegno e fa amicizia con Madeleine, che ha perso la figlia Olivia per un tumore al cervello. Tale evento ha portato la fine del suo matrimonio. Intanto i tre attori si confrontano con Howard, ancora una volta, e si scagliano contro di lui con l’intenzione di smuoverlo. Lui reagisce annientando le teorie che gli vengono presentate, solo Aimee riesce a lasciarlo senza parole indicandogli con logica che deve permettere all’amore di essere presente nella sua vita, in quanto esso è presente in ogni cosa e non si può vivere senza amore. Ciò ispira Howard a raggiungere Madeleine ancora una volta. Lei parla del giorno in cui Olivia è morta, in cui una donna anziana in ospedale le ha parlato della “Bellezza Collaterale”: la bellezza che è in ogni cosa e che circonda ogni uomo.

Il giorno seguente Howard partecipa ad una riunione con il consiglio di amministrazione in cui Whit, Claire e Simon presentano le immagini ritoccate dei suoi incontri con i tre attori. Howard si rende conto che il video lo fa apparire mentalmente inadatto a gestire le cose e gli affari della società, ma si sente di esprimere la sua gratitudine per tutto quello che i suoi amici hanno fatto per lui, e promette loro che li sosterrà nei loro momenti di bisogno. Gli attori poi ricevono il pagamento offerto da Claire.

Recensione di Collateral Beauty

Con Bellezza collaterale si intende che nonostante il dolore, anche nei momenti più brutti, ad un certo punto, si può trovare della bellezza.

Collateral Beauty

Il Film tratta un dramma molto profondo, quale, l’innaturale perdita di un figlio da parte dei genitori. Dopo la tragica morte della figlia di sei anni, la vita del protagonista, Howard Inlet, è stravolta.

Da quel momento la stabilità mentale di Howard, interpretato da Will Smith, crolla, capovolgendo il suo carattere e distruggendo le sue qualità professionali: un abile venditore che pronunciava un elevatissimo numero di parole giornalmente che non ha più la forza mentale di dare il buongiorno ai suoi tre migliori amici.

La bellezza collaterale è il legame profondo di tutte le cose che ci permette di allargare lo sguardo e di ritrovare qualcosa di positivo. Il tema di Collateral Beauty gira intorno alla drammatica tragedia che deve affrontare il protagonista, i fatti narrati sono successivi alla perdita della figlia di sei anni e si concentrano sull’ elaborazione del suo dolore, che è talmente grande che sfocia poi in una vera e propria malattia quale la depressione.

Whit, Claire e Simon, I tre amici di Howard sono preoccupati per i suoi atteggiamenti, ma allo stesso tempo, lo sono anche per l’azienda per cui lavorano e di conseguenza per i loro guadagni. I tre cercano di architettare un piano per farlo sembrare uno psicopatico che parla con dei fantasmi che personificano le tre cose astratte a cui Howard scrive delle lettere: il Tempo, la Morte e l’amore. Poi però, per effetto collaterale le conversazioni con i tre attori che interpretano questi particolari ruoli, aiutano Howard nel percorso per stare meglio. Lo spingono, in qualche modo, ad andare nel centro di sostegno per genitori che hanno perso figli, dove stringe un legame forte con Madeleine. un legame che si scoprirà poi essere fondamentale per superare il lutto. L’unico legame che allo stesso tempo è capace di alimentare il dolore e portarti verso la morte ma che è anche in grado di alimentare la forza e l’amore per riportarti alla vita. La scoperta di questo legame da parte dello spettatore del film è emozionante e allo stesso tempo fantastico.

Il cast è d’eccellenza: oltre a W. Smith anche Edward Norton, Kate Winslet e Keira Knightley. Will Smith mette in atto un interpretazione magistrale, in pochi sapranno che durante le riprese del film, il padre dell’attore, Willard Carrol Smith, Sr. era in fin di vita e girare la pellicola, dichiarò Will Smith, è stato come una terapia che l’ha aiutato a superare momenti molto difficili. L’uomo è venuto a mancare circa un mese prima della data di uscita del film.

Una storia toccante, scritta da Allan Loeb. Molto interessante come si sviluppa il processo di “riabilitazione del lutto” del protagonista. Durante il film ci sono aspetti realistici e altri molto meno, quello che ti chiedi mentre lo guardi è se il piano che gli amici di Howard hanno pensato per lui lo distruggerà ancora di più facendogli perdere il lavoro o se potrà salvarlo, invece dalla sua depressione. Per quanto possa essere assurdo il loro piano e possa farvi titubare, il finale metterà tutti d’accordo con una perfetta e azzeccatissima conclusione ad alto rischio di pelle d’oca.

Note positive

  • Interpretazione Will Smith e altri membri del cast
  • Creatività della sceneggiatura
  • Morale motivazionale ed alta emotività

Note Negative

  • Poca suspense e poca azione