Cappellino & Turbante – Andrea Del Giudice ( Testo canzone)

Averti come ragazza

Ti terrei tra le mie braccia

Quella giusta prima o poi arriverà

Quante occasioni perse

Nei meandri della mente

Chissà come sarebbe andata con te

Quando sento l’intuizione

Dovrei compiere l’azione

Conservarla nel cassetto dei ricordi

L’alba non la vedo ancora

Chi non cerca poi non vola

Fuori piove me ne sto in casa e il camino è acceso

Storie come questa ce ne sono tante

Col cappellino tu col turbante

Dopo un inizio scoppiettante

Il cervello ha preso la sua parte

Averti come ragazza

Ti accarezzerei i capelli

Ti regalerei me stesso

Tutto sembrerà perfetto

Oltre tutto, oltre tutti

Perché in due siamo più forti

Niente ci potrà fermare

Come questo temporale

Che sbatte prepotente

Con fulmini e saette

Per me eri importante

E lo sarai per sempre

Non c’è niente da imparare

Viene tutto naturale

Storie come questa ce ne sono tante

Col cappellino tu col turbante

Dopo un inizio scoppiettante

Il cervello ha preso la sua parte

Io che volevo il mare

La perfezione

Sull’isola salpare

E volare

Tutto è facile,

tutto è difficile,

tutto è fragile

Tutto è forte,

tutto si muove,

tutto è immobile

Tutto scorre,

tutto si trasforma

Storie come questa ce ne sono tante

Col cappellino tu col turbante

Dopo un inizio scoppiettante

Il cervello ha preso la sua parte

Io che volevo il mare

La perfezione

Sull’isola salpare

E volare

Io che volevo il mare