Bird's of Prey

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn : Gotham non è mai stata più eccentrica

Recensione del film Birds of Prey il film in cui vede il ritorno di Margot Robbie nei panni dell'arlecchino più irriverente del cinema Harley Quinn.
Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn locandina

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn

Titolo originale: Birds of Prey and the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn

Anno: 2020

Paese di Produzione: Stati Uniti d’America

Genere: Azione, Supereroi.

Casa di Produzione: Warner Bros., LuckyChap Entertainment, Kroll & Co. Entertainment, Clubhouse Pictures

Distribuzione : Warner Bros

Regia: Chaty Yan

Sceneggiatura: Christina Hodson

Montaggio: Jay Cassidy, Evan Schiff

Fotografia: Matthew Libatique

Musica: Daniel Pemberton

Cast: Margot Robbie, Jurnee Smollet-Bell, Mary Winstead, Ewan McGregor, Rosie Perez , Ella Jay Basco

Trailer ita film Birds of Prey.

Trama Birds of Prey

Dopo gli avvenimenti di Suicide Squad Joker e Harley Quinn si sono lasciati e dopo lunghi giorni a rimuginare sulla propria vita Harley decide di rinascere e di far sapere a tutti della loro rottura. Questo però provoca delle conseguenze inaspettate per la nostra protagonista, in quanto non essendo più sotto la protezione del Joker se la dovrà vedere con tutti quelli a cui aveva fatto un torto in passato e tra tutte le persone spicca il boss mafioso Roman Sionis ovvero Maschera Nera.

Ma nella ridente Gotham City Harley non è l’unica in cerca di una rinascita e quindi facciamo la conoscenza delle altre protagoniste della nostra storia ovvero Dinah Lance, cantante costretta a lavorare per Sionis, Cassandra Cain ragazzina che ruba per vivere , Renee Montoya, l’unica poliziotta a Gotham che vuole incastrare Sionis e Helena Bertinelli o “cacciatrice” una misteriosa ammazza mafiosi.

Cosa collega tutte queste persone?

Un diamante!

Dove si dice sia racchiusa la fortuna dei Bertinelli, vecchia famosa famiglia di spicco criminale di Gotham, fortuna che serve disperatamente al cattivo della storia per far cadere completamente Gotham ai suoi piedi; ma troverà le nostre protagoniste, messe insieme per proteggere la ragazzina che aveva rubato per sbaglio il diamante, a impedirglielo.

Analisi di Birds of Prey

Gotham non è mai stata più irriverente e più divertente di così e sono proprio questi i motivi che rendono questo film più che godibile per lo spettatore. La trama seppur semplice e lineare tiene insieme il lungometraggio senza troppi problemi con una sceneggiatura che osa, forse anche troppo, mettendo in luce uno stile già visto e apprezzato dove si rompono gli schemi e i “muri” ovvero quello di DeadPool.

Azione e divertimento non mancano e sono notevolmente eseguiti bene, beh non ci si poteva aspettare niente di meglio con Chad Stahelski, che ha fatto le scene di John Wick, per dirigere le scene d’azione.

Gli aspetti negativi in Bird of Prey ci sono: come già detto, la sceneggiatura osa un po’ troppo rendendo la trama troppo piatta e banale. I personaggi sono piatti e senza troppa personalità non avendo un vero e proprio sviluppo o “rinascita” in questo film; soprattutto la presenza quasi inutile di Renee Montoya e la quasi fastidiosa presenza di Cassandra Cain nel film. Questa cosa però non vale per la protagonista Harley Quinn, che con la magistrale interpretazione di Margot Robbie lo ha reso indipendente e capace di fare qualsiasi cosa.

Altro elemento positivo va anche al cattivo interpretato magistralmente da Ewan McGregor che ha fatto vedere la pazzia e l’ossessione del suo personaggio sul grande schermo, anche se si è staccato di molto dalla sua conto-parte fumettistica infatti Nel film si nota la sua ossessione del controllo di qualsiasi cosa, e infatti per ottenere il diamante arriva addirittura a riunire tutta la gente che può formando un esercito di maschere.

Il film che nessuno voleva

Ovviamente Birds of Prey non era uno di quei film di cui il pubblico era impaziente di vedere, infatti purtroppo le aspettative erano molto basse, in quanto i fan speravano qualcosa di più che un film su Harley Quinn senza la sua controparte maschile il Joker. Ma anche con questi e altri ostacoli Birds of Prey non delude è vero ma non incide, se da un lato il film è un buon mix di azione e divertimento dall’altro la sceneggiatura e la maggior parte dei personaggi non funzionano più di troppo. In sintesi questo film si è carino e divertente però è tranquillamente dimenticabile ma ovviamente è da vedere assolutamente se siete un fan di Harley Quinn.

Note positive

  • Harley Quinn.
  • Maschera Nera.
  • Scene d’azione e divertimento.

Note negative

  • Trama piatta e banale.
  • Non esiste un vero e proprio sviluppo dei personaggi a parte la protagonista.
  • Cassandra Cain.
  • Renee Montoya.

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter